Zeppole Sciurilli e Cucuzzielli
Zeppole con sciurilli e cucuzzielli

Zeppole Sciurilli e Cucuzzielli

Frittelle di zucchine e fiori di zucca: basta pensarle per avere l’acquolina!
Qui ti proponiamo la ricetta con i nostri sciurilli e cucuzzielli sottolio, con un piccolo focus sul lievito di birra, fondamentale per la pastella!

Lievito di birra

Una domanda ricorrente che ci si pone in cucina: meglio usare lievito di birra fresco o secco?
C’è chi preferisce il panetto di lievito di birra fresco da tenere in frigorifero e chi invece predilige il lievito di birra secco.

In realtà cosa cambia davvero?
È necessario sapere, innanzitutto, che di regola un panetto di lievito di birra fresco da 25 g corrisponde ad una bustina di lievito di birra secco in bustina.In realtà il risultato che otteniamo è sempre lo stesso mentre a cambiare è il modo in cui si usa.

Il lievito di birra fresco si scioglie in un liquido, che deve essere leggermente intiepidito, mentre invece il lievito di birra secco deve essere aggiunto direttamente agli ingredienti secchi.

Ciò che li distingue tra di loro è che il lievito di birra secco, infatti, si conserva più a lungo mentre i panetti freschi, che vanno tenuti in frigorifero, hanno una scadenza abbastanza breve, di circa un mese.

Il lievito di birra fresco è già un lievito attivo e vivo, il lievito di birra secco, invece, va in qualche modo riattivato.

Perciò è consigliato sempre di utilizzare degli ingredienti a temperatura ambiente e di aggiungere circa un cucchiaino di zucchero all’impasto così da rigenerare e riportarlo in vita.

Con questa piccola accortezza il risultato sarà davvero eccezionale, come con il lievito fresco.

Zeppole Sciurilli e Cucuzzielli • Ricetta

Ingredienti

  • 1 vasetto di sciurilli e cucuzzielli Masilicò
  • 500 g di farina 00
  • 400 g di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 20 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 20 g di sale fino
  • Qb olio di semi

Procedimento

  • Sciogliere il lievito di birra in una caraffa mescolando.
  • Poi in una ciotola versare la farina, il Parmigiano Reggiano e l’uovo.
  • Cominciare ad impastare con le mani e, nel frattempo, versare anche l’acqua.
  • Continuare fino a quando l’impasto avrà raggiunto la giusta consistenza poi unire il sale.
  • La consistenza della pastella sarà piuttosto morbida e viscosa, mentre la si lavora, bisogna “schiaffeggiarla” letteralmente in modo da incorporare aria, con movimenti dal basso verso l’alto.
  • Sgocciolare bene sciurilli e cucuzzielli e tagliare questi ultimi, dopodiché mescolare bene.
  • Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e fare lievitare per almeno 2 ore o comunque fin quando non sarà raddoppiata la pastella.
  • Trascorso questo lasso di tempo portare l’olio di semi a 170° (se possibile misurare con un termometro da cucina), quindi versare 4-5 cucchiaiate di impasto nell’olio bollente e lasciate dorare.
  • Ci vorranno all’incirca 2 minuti perché cuociano uniformemente, dovranno essere girate spesso per farle dorare uniformemente e poi scolarle su carta assorbente.
  • A fine cottura di tutte le altre, si dovrebbero ottenere circa 40 zeppoline con queste dosi.

Una volta pronte, dovranno essere servite ancora caldissime con un pizzico di sale.

Lascia un commento

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.