07 Mar 2021

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA

Gli Ingredienti Masilicò

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA
Soupe à l’oignon! Già, perchè questo piatto così semplice e realizzato con ingredienti poveri, occupa un posto di rilievo tra i piatti tradizionali e raffinati della cucina francese.

Un piatto antico

In realtà questo tipo di zuppa pare abbia origini nell’Impero Romano, quando i gladiatori se ne cibavano per tenere i muscoli rassodati.

Come tanti cibi poveri tradizionali che nascono nel momento in cui re e nobili, colti da improvviso appetito o trovandosi a passare in zone rurali, magari nelle vicinanze di qualche tenuta di caccia, anche la zuppa di cipolle pare sia dovuta a Luigi XV.

Non avendo altro che cipolle, burro, champagne, improvvisò questo piatto.

Di leggenda in leggenda nel periodo della restaurazione fu fondata una associazione: “ diner de la soupe a l’oignon “, i cui membri ogni tre mesi si radunavano proprio per cenare con questo piatto.

Cipolle dorate

Ancora una volta si parla di dieta mediterranea, dato che anche questo ortaggio che si utilizza nella sua croccantezza da cruda, ma anche morbida una volta cotta, ne è parte fondamentale grazie al suo profumo ed al suo sapore particolare.

Piatto basilare dell’alimentazione povera contadina, ha purtroppo perso importanza di utilizzo, forse per le lacrime che sollecita tagliandola o per il suo odore pungente, che potrebbe creare problemi di socializzazione.

Dato che però, pur essendo un alimento povero ha un ruolo importante nell’economia ed è utilizzata per depurare il terreno dei campi da coltivare, negli ultimi anni è stato rivalutato.

Mangiando cipolle…

Conosciuta ed utilizzata fin dai tempi più antichi, perché in grado di stimolare forza ed energia, era considerata anche oggetto di culto.

I Faraoni se ne cibavano, convinti che i cerchi concentrici della sua forma, dessero vita eterna.

Le cipolle hanno caratteristiche antiossidanti e d antinfiammatorie.

Grazie alla quercetina (flavonoide) mantiene controllato il livello di colesterolo e i trigliceridi nel sangue; mantiene basso il livello di glicemia, contrastando gli zuccheri nel sangue; è un validissimo antimicrobico ed antibatterico e protegge il sistema immunitario.

Stimola la diuresi e contrasta la ritenzione idrica, ma è anche un ottimo espettorante nei casi di congestione delle vie respiratorie e nelle sinusiti.

Perciò da sempre se ne fanno sciroppi casalinghi, ma utile anche se tagliata a metà e poggiata sul comodino.

Rinforza anche il sistema scheletrico, combatte l’osteoporosi, ma regolando ormoni come la serotonina, è anche portatrice di buonumore!

Ecco quindi perché consumare cipolle è fondamentale nella alimentazione quotidiana e questo Masilicò lo sa molto bene, perchè nella linea dei prodotti si trovano:

Cipollotti grigliati in olio extra vergine di oliva

Cipolle ramate grigliate in olio extra vergine di oliva

Finalmente si cucina!

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA

Ingredienti 

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA

Per gratinare

  • 8 fette di baguette o pane rustico
  • 100 g di emmentaler grattugiato

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA

Procedimento

  • Preparare un ottimo e ricco brodo di carne
  • Pulire le cipolle e affettarle il più sottilmente possibile
  • Mettere a fondere il burro con l’olio extra vergine e aggiungervi le cipolle.
  • La cottura deve essere per una decina di minuti a fuoco moderato, dato che le cipolle non dovranno rosolare, ma appassire.
  • A questo punto aggiungere lo zucchero e, dopo aver mescolato, la farina.
  • Velare tutto con il brodo, facendo sobbollire per una trentina di minuti mantenendo sempre la velatura di brodo, in modo che le cipolle non asciughino troppo.
  • Salare, pepare, mescolare e togliere dai fornelli.
  • Su una teglia da forno (o in quattro piccole da monoporzione) adagiare le cipolle senza arrivare al bordo.
  • Ricoprire con due strati di fette di pane precedentemente tostato, aggiungere l’Emmentaler grattugiato e passare al grill del forno a 250° per una decina di minuti.

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATA

Varianti

La zuppa risulterà più gustosa se nella prima fase di cottura delle cipolle le si sfuma con vino bianco secco o Brandy.
A seconda delle località l’Emmentaler può essere sostituito con altro formaggio del territorio, quindi: provola, scamorza, fontal, casera e tanti altri.