06 Nov 2020

Torta salata di sfoglia e pomodorini secchi

Torta salata di sfoglia e pomodorini secchi

Torta salata di sfoglia e pomodorini secchi
La ricetta della settimana

Una pianura estesa percorsa dal fiume Sele, circondata dagli Appennini Lucani e Piacentini, fino ad arrivare al Mar Tirreno. 

In questa natura spettacolare, ricca di terra fertile, poco lontana dagli scavi della antica Pompei, vengono coltivati dei pomodorini dalla forma allungata, di un rosso intenso e dal sapore agrodolce: il corbarino

Masilicò con questi pomodorini del “piennolo” ( grappolo realizzato intrecciando i rametti), seguendo le più antiche tradizioni di essiccazione al sole, realizza dei comodi vasetti, dove questi frutti sono immersi nell’ olio extravergine di oliva DOP del Cilento. 

I pomodori secchi sono molto versatili in cucina e questa ricetta li vede protagonisti di un’ottima torta salata. 

Una ricetta che unisce due emblematici ingredienti del Sud e del Nord : pomodorini secchi ed olive taggiasche. 

Ingredienti 

Per la sfoglia:
300 g di farina
200 g di formaggio spalmabile cremoso
Q. B. di sale e acqua fredda

Per il ripieno:
Besciamella (a questo link, la nostra ricetta per la besciamella)
50 g di pecorino grattugiato
1 uovo
3/ 4 pomodori secchi sott’olio Masilicò
4 cucchiai di paté di olive taggiasche

Piegando e ripiegando

La pasta sfoglia che darà vita a questa torta gustosa, ha la particolarità di veder utilizzare nell’impasto il formaggio cremoso in sostituzione del burro e dovrà essere preparata il giorno prima. 

Le pieghe servono a dare la caratteristica sfogliatura, quindi: maggior numero di pieghe sottili daranno origine ad una pasta croccante e friabile

Mani in pasta! 

  • Preparare l’impasto con: farina, formaggio, un pizzico di sale e acqua fredda. 
  • Dopo averlo avvolto con la pellicola, riporlo in frigorifero a riposare per una notte. 
  • Trascorso questo tempo su di un piano infarinato stendere l’ impasto in una forma quadrata, coprire con pellicola e lasciare riposare 10 minuti in frigorifero. 
  • A questo punto riposizionare sul piano di lavoro e realizzare un rettangolo, partendo dai lati opposti ripiegare verso il centro e chiudere a libro. 
  • Porre in frigorifero per altri 10 minuti.
  • Ripetere la stessa procedura ancora per tre volte. 

Il ripieno 

Aggiungere alla besciamella precedentemente preparata, l ‘uovo, il paté di olive taggiasche, il formaggio grattugiato ed i pomodorini secchi Masilicò, grossolanamente tritati. 

Rettificare di sale. 

È ora di comporre la torta 

Dopo aver rivestito il fondo di una pirofila con carta da forno, adagiare la sfoglia che sarà stata stesa in misura, bucherellarla con i rebbi di una forchetta e stendervi uniformemente il ripieno. 

Porre in forno preriscaldato a 180° fino a doratura. 

Non solo piramidi…

Esistono documenti che testimoniano che gli Egizi, abili ed unici nella costruzione delle piramidi, avevano scoperto per primi il metodo di realizzazione della pasta sfoglia. 

…non solo secondo

Questo è un piatto che può essere aperitivo, antipasto, secondo, perché no, ottimo per un bel picnic o come spuntino in spiaggia!