09 Apr 2021

UN GRANDE NUOTATORE: IL TONNO 

UN GRANDE NUOTATORE: IL TONNO 

Gli Ingredienti Masilicò

UN GRANDE NUOTATORE: IL TONNO

Un corpo possente e massiccio, ma idrodinamico, fatto apposta per essere in grado di effettuare instancabili e veloci nuotate.

Una forte muscolatura che muove una coda a forma di mezza luna.

Ha la caratteristica di avere un sangue sempre più caldo rispetto alla temperatura esterna, può arrivare a pesare anche 600 kg e misurare una lunghezza di 4 metri.

È proprio la caratteristica di avere un sistema vascolare così particolare a conferire ai muscoli del tonno la capacità di nuotare come un missile e per lunghi percorsi, sempre pronti e scattanti.

Questo pesce può arrivare a toccare i 70 km orari.

UN GRANDE NUOTATORE: IL TONNO • Un po’ di storia

Del tonno si hanno testimonianze molto ben radicate nel tempo. 

Già nell’età classica se ne conosceva l’esistenza, come narrano alcuni disegni che lo rappresentano e che sono stati ritrovati in una delle camere della Grotta del Genovese in provincia di Trapani.

Da Plutarco a Plinio e persino Aristotele sono state tramandate testimonianze che descrivono quanto piacesse.

Essendo un pesce veloce e possente era stato identificato come simbolo di forza dal popolo Etrusco.

Anche il suo stesso nome denota queste sue caratteristiche. Si suppone, infatti, che derivi o dal greco “thyo”, che significa essere impetuoso, furioso, o dal sanscrito “dhuno”, che tradotto sarebbe “io mi agito”.

Il tonno – oltre che essere noto per essere buono e gustoso appena pescato – diventa fonte di spinta economica nell’intero Mediterraneo nel momento in cui nacquero le prime tonnare, un sistema di reti da pesca fisse all’interno delle quali questo pesce, dopo essere stato catturato, viene lavorato al fine di poter essere conservato per lunghi periodi. Questo sistema, inoltre, dà lavoro a numerosi nuclei familiari visto che per il suo funzionamento sono necessari parecchi addetti.

UN GRANDE NUOTATORE: IL TONNO • Rosso o giallo?

Nel Mar Mediterraneo vive la specie più pregiata di questo pesce: il tonno rosso.

Esiste poi la specie a “pinne gialle”, che è tendenzialmente quello più comune e che è commercializzato in lattine.

A seconda della tipologia varia anche il gusto della carne.

Masilicò punta a mantenere tutta la naturalezza del sapore di questa carne, ricavata da tonni pescati nel mare del Cilento, cotta al vapore e conservata, sotto Olio Evo Masilicò, in vasetti di vetro dove la qualità del prodotto è a “vista”.

I pescatori Cilentani pescano all’amo nel Mar Mediterraneo e nel Tirreno meridionale questi tonni rossi, caratterizzati da carne soda e gustosa.

Benefici

Il tonno è un grande alleato della dieta mediterranea perché contribuisce alla perdita di peso addominale, dal momento che ha la caratteristica di placare il senso di fame.  

Contiene un’ottima percentuale di acidi grassi essenziali omega 3, mantenendo quindi un buon controllo di colesterolo e trigliceridi.

È molto ricco di fosforo, selenio, sodio, magnesio, ferro, calcio e iodio.

Le carni di questo pesce contengono anche vitamine fondamentali come la PP, la D, la E e quelle del gruppo B12.

Come per tanti altri alimenti ricchi di omega 3, anche mangiare il tonno è sicuramente un valido aiuto per il buonumore, l’ansia e la depressione.

Il calcio che contiene è molto utile per prevenire l’osteoporosi, l’artrosi, l’artrite ed altre patologie legate alle ossa che contribuisce a rafforzare.

Per non parlare poi del valido aiuto che, essendo molto ricco di proteine, dà alla massa muscolare, motivo per il quale gli sportivi ne fanno un largo uso.

Anche le forme di degenerazione cognitiva traggono beneficio in particolare dagli acidi grassi.

Allo stesso modo ne beneficia il sistema cardiovascolare.

UN GRANDE NUOTATORE: IL TONNO • Fresco o sott’olio?

La carne di tonno è così versatile e gustosa che, nel tempo, ha stuzzicato la fantasia di chef ed appassionati di cucina in mille ricette.

Ecco allora qualche esempio:

  • Dopo aver grattugiato delle patate a cui aggiungere timo e scalogno, rivestire un filetto di tonno che andrà poi gratinato al forno;
  • Fantastico spadellato con finocchi, arance e mandorle. Questo secondo piatto si può realizzare anche con tonno sott’olio Masilicò;
  • Tagliato a tocchetti e rosolato con menta, zenzero e scorza di limone: ecco un ottimo condimento per uno dei formati di pasta Masilicò a scelta;
  • Assicurandosi che il tonno sia freschissimo, tagliato a listarelle e mescolato con acciughe, capperi, pinoli, erba cipollina, uvetta, limone e olio extra vergine di oliva Masilicò ecco che è possibile ottenere una favolosa tartare.

Con il Tonno Sott’Olio Masilicò, invece:

  • Ottime uova il cui ripieno sarà realizzato con: tuorlo lessato, tonno, capperi, acciughe, prezzemolo e maionese;
  • Si possono “imbottire” anche le zucchine tagliate per il lungo e sbollentate leggermente utilizzando, appunto, la polpa delle zucchine, tonno sgocciolato, timo e pangrattato. È pronto così un ottimo e gustoso ripieno per un secondo piatto da forno;
  • È possibile realizzare anche bruschette e crostini con una mousse di tonno, ricotta, tuorlo rassodato, sale e pepe.

Curiosità

La parte più pregiata del tonno è la ventresca, ovvero la parte muscolare più grassa e morbida della pancia.

Con le uova di tonno essiccate si realizza un’ottima bottarga dal vivace colore rosso e con un sapore molto penetrante e gustoso.